8 Gennaio 2020

Oggi ho deciso di anticipare la mia “uscita” dal circuito WhatsApp, dopo aver lasciato Facebook, Instagram, YouTube e Twitter.

Dal 20 Gennaio sarà possibile contattarmi esclusivamente su TELEGRAM (non-profit) o SIGNAL (open source).

Consapevole delle difficoltà pratiche che questo comporterà, so anche che saranno comunque facilmente risolvibili, con il tempo.
Le nuove politiche privacy di WhatsApp comunicate ieri (che dichiarano di condividere dati personali con Facebook) e l’incessante censura operata dai sistemi marcati Silicon Valley, non lasciano alternativa alla mia anima riformatrice.

Sono appassionato di informatica e comunicazioni dall’età di 8 anni, tra i primi ad entrare nei social sin dai tempi di SixDegrees e MySpace.
Con consapevolezza e decisione desidero oggi guardare altrove.

In un mondo digitale che ha sostituito tutti i nostri canali di comunicazione è successo negli ultimi anni qualcosa di più:
Gli algoritmi e gli obiettivi di chi ha sempre controllato questi canali “main stream” hanno modificato il nostro modo di percepire, conoscere e persino sentire la realtà.
Attraverso azioni coercitive e pilotate in una vera e propria guerra psicologica dominata dal bisogno di controllare pensieri e desideri dei consumatori, stiamo diventando ingranaggi di un meccanismo esprimente il più basso livello di moralità mai registrato nella storia dell’umanità.

Questo non era l’obiettivo di MySpace e non era l’obiettivo dei Social Network o almeno, non lo era per me.
Torno quindi a voler fruire delle semplici funzioni di condivisione tra persone, attraverso canali più semplici e meno sviluppati (MeWe, Rumble e TELEGRAM, SIGNAL, almeno per adesso) e soprattutto scelgo di NON SUPPORTARE PIU’ i suddetti attori del Main Stream.
Per approfondire scrivetemi/chiamatemi senza problemi.

Per onor della cronaca esiste anche SIGNAL che è un open-source, quindi sono gli utenti stessi che lo sviluppano. TELEGRAM invece è una no-profit con base a Dubai e sviluppata da due informatici Russi.

Io ho entrambi, telegram è già più diffuso e almeno riuscirò a rimanere in contatto per lavoro più facilmente, se dovessi scegliere sulla sicurezza e trasparenza sceglierei SIGNAL, ma per adesso per me è priorità dare un segnale di “distacco” dal main stream che oramai controlla tutto e tutti.

FLASH NEWS: Biden ha appena dichiarato il terzo membro della nuova amministrazione della White House appartenente al colosso BLACKROCK, la società d’investimento più grossa al mondo.

Saluti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *