Marte / Urano in Toro e Mario Draghi

Transiti 18 febbraio 2021

Tra le prime azioni del mattino, dopo aver preso l’acqua alla fonte, cantato con il mio cane e osservato il sole nascente, dedico sempre qualche minuto all’osservazione della carta astrale.
Lo faccio tutti i giorni e subito dopo generalmente, sfoglio le prime pagine dei giornali.

Da qualche settimana l’azione di ♂ (Marte) entrata in ♉ (Toro) è senz’altro significativa. Percepibile e a volte subita è dapprima in congiunzione ad ♅ (Urano) e poi a Lilith.
Considero solo parzialmente, in questo contesto, gli aspetti che Marte e Urano stanno formando da giorni con lo Stellium (3+ pianeti) in ♒ (Acquario), mi concentro su alcune intuizioni che solo oggi trovano ispirazione, dopo aver ascoltato parte delle discussioni avvenute in Senato.

Colloco, in un contenitore che non approfondiremo oggi, le ripercussioni più immediate, psichiche ed emotive, che le energie degli aspetti descritti sopra possono produrre in ognuno di Noi (irrequietudine, irrascibilità, rivoluzioni improvvise, …) dovute al desiderio di azione tipicamente marziano agente in questo momento nel campo della materia e dei possedimenti (Toro).

Mi concentro invece sui fili sottili che ciascun soggetto attivo dell’esistenza (ciascuno di Noi) tesse, rompe, rigenera e tesse nuovamente con se stesso e con l’altro.
Mi concentro quindi sul fare, ciò che posso fare lo imparo in Ariete, e particolarmente sull’usare ciò che posseggo, quello che posseggo è conseguenza del condizionamento genetico e del passato sociale (beni materiali acquisiti) e ancestrale (il passato karmico) che porto in me. Queste tre azioni sono legate all’archetipo Toro e alla relativa 2a casa.

Nella seconda casa in quanto Essere personificato sono chiamato, attraverso l’esperienza dell’Io, a riconoscere ciò che faccio e a comprendere come usare questi possedimenti: cerco uno scopo, una produttività, un’organicità e una programmazione, dando direzione – all’amore per l’azione del fare in quanto tale – sviluppato in Ariete.

Entro quindi nel campo del desiderio; secondo i miei desideri capirò come muovermi e relazionarmi con il e nel mondo.
Cosa guida il mio agire e l’utilizzo di ciò che ho? Perchè mi muovo in questo modo? Quali conseguenze?

Le risposte entrano nel campo della Legge dell’Attrazione nonché in quello dell’uso e del controllo della materia. Sono messo alla prova.
In primo luogo nel calibro della mia natura animale e nei moventi della sua utilizzazione, successivamente nell’attrazione che la grande illusione (Maya, l’illusione del mondo materiale) può esercitare su di me.

E’ qui che dobbiamo tirare in ballo il sesso cioè il desiderio.

In Toro metto in uso l’energia dell’Ariete, l’energia produttiva e quindi sessuale; l’energia produttiva è potere creativo.

Risulta quindi fondamentale comprendere che Maya e Sesso sono due lati della stessa medaglia, due aspetti della stessa forza, quella dell’attrazione: l’illusione si manifesta sul piano fisico e il sesso si esprime nel campo della natura emozionale del desiderio.
Riconoscendo che le funzioni fisiche sono eredità divina, posso vivere la fisicità come dono da mettere al servizio del benessere del gruppo.
Così facendo, facendo giusto uso del sesso e quindi del desiderio (potere creativo della materia), potremmo vedere l’eliminazione della promiscuità con il male che accompagna la specie umana: la malattia, fisica e sociale.

A Creta Ercole cerca il Toro nel labirinto di Minosse (seconda fatica, secondo segno zodiacale, Toro) e con determinazione, guidato dalla Luce Sacra, lo cavalca attraverso le acque alla terraferma. Ciò potrebbe significare che la soluzione al problema del sesso verrà quando subordinerò il mio sé separato al proposito e alle attività del gruppo (elemento acqua – Scorpione).
Bada bene, questo accadrà se userò adeguatamente la mia mente, il mio pensiero.
Ercole doma il Toro (ovvero il desiderio), attraverso mente salda e corpo forte, guidato da desiderio di fratellanza (in quanto iniziato).

Arrivo a Mario Draghi.
Osservo come la rottura nel governo italiano coincida con l’ingresso di Marte in Toro, così come l’insediamento del Governo Draghi, acclamato da tutti a gran voce. Questa rottura è frutto della presa di posizione contro Conte del partito Italia Viva (fondato Settembre 2019), guidato da Matteo Renzi, lobbista e partecipante al Bilderberg 2019 (Maggio 2019). La rottura porta, molto velocemente, alla decisione di Mattarella, altro lobbista, di affidare l’incarico di Premier a Mario Draghi, membro del G30 – una delle organizzazioni sovra-governative che controllano da decenni la società occidentale, così come il Bilderberg.

Mi domando ora quali potranno essere i desideri di M.Draghi.
Mi chiedo quali potranno essere i suoi scopi e a favore di chi vorrà mettere a disposizione il suo fare e i suoi possedimenti.

Ascolto infine Urano (sempre in Toro) e la quadratura con Saturno in Acquario.
Urano, in Toro dal marzo 2019 e governatore dell’Acquario, è portatore di cambiamento, spesso veloce ed elettrico. L’Acquario è il segno della riforma e della fratellanza, il segno che discute le leggi imperiali erette in Capricorno così da trascenderle in Pesci e cominciare ad edificarne di nuove attraverso l’uomo nuovo germinante in Ariete.

QUESITO:

Le scelte e le azioni di queste persone sono conseguenza delle posizioni astrali o viceversa programmate e avanzate con precise tempistiche, consapevolmente alle energie portate degli astri?
Chissà.
A livello archetipico in questo momento il cosmo ci stà chiedendo di gettare le forze e le energie dell’uomo nuovo, che potrà avere desideri rinnovati (Toro, Urano) e con essi riformare lo Stato (Acquario).

Quale nuovo uomo nascerà e soprattutto quale Stato se, in questo preciso momento, M.Draghi e l’intera coalizione sovra-governativa occidentale spinge su elementi quali:

  • Il continuo clima di terrore.
  • Le vaccinazioni di massa.
  • La continua radicazione dell’intelletto nel solo panorama delle scienze meccaniciste.
  • L’addio concordato alle aziende che “non hanno futuro” (le imprese famigliari).
  • E altre aberrazioni della natura umana.

Di nuovo: Quale Uomo Nuovo nascerà e soprattutto, quale Stato?

La Vita sa. Sempre. E’ altresì innegabile che queste posizioni ci stanno in un certo senso chiedendo di compiere una scelta. Abbiamo la possibilità oggi di rivalutare i nostri bisogni, i nostri desideri e di intraprendere la seconda sfida di Ercole.

Con un Nodo Nord in Gemelli da tempo (Maggio 2020), stiamo raccogliendo informazioni rispetto alla nostra comunità e rispetto a Noi stessi. Non a caso gli eventi targati COVID-19 muovono la rivalutazione dei nostri mezzi di comunicazione e di molte verità che fino a ieri sembravano certezze, almeno per molti. Dal campo scientifico a quello economico, per molti di Noi nulla è più come prima; gli iniziati di ieri e di oggi hanno ricevuto nuovo impulso divulgatore, nuovo coraggio e tutta la potenza dell’archetipo Leone dell’osare.

Stiamo sperimentando un processo cosmico davvero unico, che spesso mi emoziona, mi commuove, rapito dalla gratitudine di poterne fare parte.

Con questa emozione cucita addosso Vi auguro una Buonanotte,
Che possa essere una notte buona,
mossa dalla Bellezza Cosmica del nostro organismo Universo.

Samuele

One thought on “Marte / Urano in Toro e Mario Draghi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *